Blog

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del Bel Paese. Voglio descrivere i paesaggi con i loro eventuali mutamenti, le culture, i borghi, i miglioramenti o peggioramenti… Con me, questa volta porterò uno zaino leggero. senza usare mezzi di alcun tipo e senza GPS, ma solo con una cartina dei luoghi”. Leggi su Greenews.info…      

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere in campo iniziative efficaci per promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori.

La sostenibilità ambientale, sociale ed economica è ormai diventata, infatti, il traguardo da raggiungere per le imprese e per le comunità, così come raccomandato dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030 con Leggi su Greenews.info…      

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service).

La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove, progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che possa operare indistintamente nelle varie città europee attraverso la connessione roaming. MaaS è infatti un nuovo modello di trasporto che si basa sull’ integrazione di tutti i servizi di trasporto (l’unione di trasporto pubblico, taxi, car-sharing, bike-sharing, scooter-sharing e noleggio a lungo termine) Leggi su Greenews.info…      

La “smart land” Friuli Venezia Giulia protagonista all’Expo di Astana

Il Friuli Venezia Giulia si presenta all’Expo Kazakistan 2017 “Future Energy” di Astana come una smart land in grado di fare sistema e incubare progetti di sostenibilità ambientale ad alto tasso di innovazione da esportare nel mondo.

Da domenica 30 luglio a sabato 5 agosto la regione autonoma del Nord Est sarà ospite del Padiglione Italia, dove presenterà alcune delle eccellenze “green & smart” nate sul territorio, grazie alla collaborazione tra pubblica amministrazione, università e imprese private.

E’il caso del digestore Bionet di Udine, per la produzione di bioenergie da rifiuti organici, che a seguito di un protocollo d’intesa (la Leggi su Greenews.info…      

Turismo outdoor: ecco come Langhe e Roero si attrezzano per conquistare i visitatori con le e-bikes

Langhe e Roero, il cuore turistico del Piemonte collinare che gareggia con la Toscana nell’attrazione degli stranieri (e che dal 2016 è anche la nuova casa della redazione di Greenews.info), stanno evolvendo dal punto di vista turistico. Da destinazione quasi esclusivamente enogastronomica (basti citare la Fiera del Tartufo) sono arrivate a conquistare nel 2014, insieme al Monferrato, il prestigioso riconoscimento UNESCO per i “Paesaggi Vitivinicoli“. E oggi puntano a superare il cicloturismo per soli sportivi (quello fatto di polpacci torniti e ben depilati e di sfide sudate contro sé stessi su pendii inaccessibili ai più), per allargare l’offerta del turismo Leggi su Greenews.info…      

Acqua e alghe per biocarburanti e cosmetici dai fanghi di scarico. I brevetti del biologo Maurizio Giannotti

“Dai diamanti non nasce niente… dal letame nascono i fior”. Parafrasando il mitico Fabrizio De Andrè, potremmo dire che dagli scarichi fognari si può ottenere acqua buona e micro alghe. Buone per estrarre olio vegetale che può sostituire l’olio di palma nei biocarburanti, preservando così lo sfruttamento del suolo, ma offrendo anche vitamine, proteine, carboidrati utilizzati nella cosmetica o per la produzione di bioplastiche.

Non è fantascienza, è l’ultimo brevetto di Maurizio Giannotti, biologo di Viterbo, classe 1955, laureato a Pisa, che da quasi 40 anni pensa e realizza sistemi di fitodepurazione. L’ultimo nato, nel 2015, prende Leggi su Greenews.info…      

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo.

Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che il “degrado ambientale” è una delle più grandi sfide della nostra epoca secondo le Nazioni Unite. La soluzione più immediata al terreno degradato è la riforestazione. Tuttavia quando il suolo è arido, i tassi di sopravvivenza dei nuovi alberi sono molto bassi.

La ciambella in Leggi su Greenews.info…      

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi.

Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate 2017, ha creato una situazione drammatica: 2/3 dell’Italia e dei campi coltivati lungo la Penisola sono a secco e, secondo un’analisi di Coldiretti, i danni superano già i due miliardi di euro nel settore agricolo.

Ma quali misure andrebbero intraprese per dare delle risposte concrete al Leggi su Greenews.info…      

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic.

Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l‘evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La partnership tra le due aziende del Sol Levante è nata grazie all’esperienza Panasonic nello sviluppo di pannelli fotovoltaici per uso residenziale, pubblico e industriale. Il passo verso nuove applicazioni delle celle solari è stato dunque breve.

I pannelli solari di Panasonic hanno una struttura unica che combina Leggi su Greenews.info…      

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione - per fornirlo alla rete di teleriscaldamento del proprio district heating. Mentre Ericsson, di contro, aveva bisogno di nuovi refrigeratori economici ed ecologici per il proprio data center, in rapida e continua crescita, in quanto i vecchi chiller installati erano ormai obsoleti e Leggi su Greenews.info…      

Statistiche

  • 4 Campagne
  • €4.226,00 Finanziati

© Copyright Greenfunding 2017