Termini e Condizioni

IN SINTESI
Greenfunding è una piattaforma di crowdfunding (“finanziamento dal basso”) di Associazione Greencommerce che permette la raccolta di fondi a sostegno di progetti di qualsiasi soggetto, pubblico o privato, e qualsiasi settore purché rientranti nell’ambito della cosiddetta “green economy”. Per “green economy” o “economia verde” si intende, convenzionalmente, quel modello di economia che mira alla riduzione dell’impatto ambientale mediante azioni e provvedimenti in favore dello “sviluppo sostenibile”.

I progetti sottoposti dagli utenti registrati verranno validati da Associazione Greencommerce, che ne valuterà insindacabilmente la coerenza con i propri scopi istituzionali di diffusione di pratiche di produzione e distribuzione più sostenibili dal punto di vista ambientale e di cultura della sostenibilità.
I sostenitori sono invitati a valutare accuratamente i progetti, scegliendo in piena autonomia se e come sostenerli; in particolare, i sostenitori dovranno verificare esattamente le proposte, l’esistenza di ricompense o controprestazion, i termini e le condizioni del progetto.

Greenfunding non acquisisce diritti sui progetti proposti e non distribuisce alcunché. Conseguentemente, Greenfunding non si assume alcuna responsabilità riguardo ai progetti presentati sulla piattaforma. Greenfunding è infatti un mero fornitore di servizi che mette a disposizione una piattaforma web come luogo virtuale di incontro tra chi propone il progetto e coloro che intendano liberamente finanziarlo. In cambio del servizio di ospitalità del progetto, Greenfunding riceve un compenso secondo la formula del “success fee”, ovvero una percentuale variabile sul buon esito della campagna del Proponente.
Per sottoporre un progetto è necessario registrarsi online attraverso l’apposito form. Una volta caricato il progetto verrà esaminato da Associazione Greencommerce e, se ritenuto coerente con gli obiettivi della piattaforma e verosimile nel rapporto tra Target e Timing, verrà pubblicato. Da quel momento i titolari del progetto potranno accedere ai contenuti della propria scheda in autonomia, unicamente per aggiornarne o integrarne i contenuti promozionali, purché non vengano mutati la natura stessa e il significato originario del progetto che ne avevano determinato la validazione da parte di Associazione Greencommerce e indotto il Donatore a sostenerlo. Il Proponente è legalmente responsabile di qualsiasi variazione apportata e se ne assume la responsabilità anche nei confronti del Donatore.
Associazione Greencommerce si riserva un massimo di 7 giorni lavorativi per l’esame del progetto e la conseguente pubblicazione o annullamento.
Per sostenere un progetto è sufficiente registrarsi sul sito mediante una valida e-mail ed una password. Successivamente si verrà guidati nella procedura di finanziamento e nella conclusione dell’accordo con l’autore del progetto.
Non si crea alcun rapporto contrattuale tra Greenfunding ed i sostenitori, ma unicamente tra i sostenitori e gli autori dei progetti. L’esecuzione di un finanziamento comporta piena ed integrale accettazione dei termini e delle condizioni offerte dall’autore del progetto, nella versione vigente al momento dell’erogazione del contributo.

CONTRATTO DI SERVIZIO PER CHI PROPONE UN PROGETTO

L’erogazione di servizi di Associazione Greencommerce tramite il portale di crowdfunding denominato “Greenfunding” (di seguito GF) in favore del soggetto (di seguito Proponente) che voglia proporre un Progetto di crowdfunding (di seguito Progetto) è sottoposta ai seguenti termini e condizioni.

  1. Il Proponente accede al servizio di GF creando un account, cioè effettuando la registrazione sul sito web www.greenfunding.it (di seguito: Portale), ottenendo un “Nome Utente” ed una “Password” e compilando il Progetto. In tale fase al Proponente viene chiesto di accettare questo Contratto di Servizi.
    Effettuata la registrazione, il Proponente può utilizzare il Portale per costruire il proprio Progetto. Onde preservare gli interessi di tutti gli utenti e dei Sostenitori, GF ha il diritto di sospendere o cancellare un account e/o un Progetto a sua discrezione in occasione di abusi o violazioni delle politiche del Portale.
  2. Il Proponente è identificato nella procedura di compilazione del Progetto come persona fisica, società, associazione o altro ente. Il Proponente dichiara e garantisce che l’autore della registrazione è un individuo maggiorenne, capace di agire, titolare di tutti i poteri necessari.
  3. Il Proponente, attraverso il tasto “Invia” sottopone il Progetto all’insindacabile valutazione dell’Associazione Greencommerce, che dopo averne verificato i requisiti di coerenza, verosimiglianza e generale fattibilità del progetto, procederà alla pubblicazione del Progetto sul Portale. Da quel momento eventuali aggiornamenti, variazioni o integrazioni di contenuto e di forma saranno a cura del Proponente, in totale autonomia, e saranno consentite limitatamente ai materiali di comunicazione e promozione, ma non dovranno riguardare le condizioni generali del progetto. Il Proponente sarà pertanto responsabile di quanto variato dal momento della prima pubblicazione. Associazione Greencommerce si riserva un massimo di 15 giorni lavorativi per l’esame del progetto e la conseguente pubblicazione o annullamento.
  4. Il Proponente si impegna a custodire diligentemente le credenziali di accesso e a predisporre back up di tutti i contenuti caricati. Per questa ragione, il Proponente esonera GF da ogni responsabilità al riguardo (esemplificativamente e non tassativamente, per violazione delle credenziali, accesso non autorizzato, estrazione non autorizzata di dati ed informazioni, alterazione di dati o informazioni, oscuramento delle pagine web, ecc.). In ogni caso, GF è autorizzato a conservare i log di navigazione conformemente alla propria Privacy Policy vigente e a sospendere l’account in caso di abuso delle pagine.
  5. Il Proponente si obbliga a caricare file e documenti privi di virus, e comunque non tali da compromettere in alcuna misura l’hardware o il software di chi li visualizzi o scarichi.
  6. Il Proponente si obbliga a caricare immagini e/o video leciti, attinenti al Progetto o descrittivi di esso, compatibili con una ordinaria valutazione di moralità e decenza, privi di connotazioni di propaganda politica e religiosa, di violenza o pornografiche.
  7. Il Proponente si obbliga a caricare esclusivamente immagini e/o video per i quali disponga dei relativi diritti di utilizzazione in corso di validità oppure immagini o video di libera utilizzazione che non costituiscano violazione dei diritti di terzi.
  8. Il Proponente dichiara che il Progetto è di sua proprietà e che esso non costituisce atto di concorrenza sleale nei confronti di terzi o violazione della proprietà intellettuale.
  9. Il Proponente si obbliga a non pubblicare dati, notizie, o informazioni in qualsiasi modo idonei a ledere illegittimamente diritti o interessi di terzi.
  10. Il Proponente è il solo responsabile dei file, delle immagini e dei contenuti pubblicati ed esonera espressamente GF da ogni responsabilità in relazione alla legittimità, correttezza, economicità e convenienza del Progetto.
  11. Il Progetto non potrà in alcun modo offrire la vendita, la locazione, la donazione, l’intermediazione o comunque servizi di alcun tipo nei seguenti settori:
    • sostanze stupefacenti
    • giochi d’azzardo regolamentati o scommesse
    • tabacchi e sigarette
    • armi di ogni tipo ed accessori relativi
    • prodotti o servizi pornografici o sessuali
    • farmaci non da banco
    • azioni, obbligazioni, valute, strumenti finanziari o titoli di qualsiasi tipo
    • prodotti o servizi idonei a violare la legge o provvedimenti regolamentari o amministrativi
    • prodotti o servizi pericolosi
    • prodotti o servizi che violino proprietà intellettuale di terzi
    • prodotti o servizi la cui distribuzione è soggetta a licenze o autorizzazioni amministrative di qualsiasi tipo
    • strumenti finanziari
    • capitale di rischio.

    GF si riserva di rifiutare la pubblicazione del Progetto o di sospendere la campagna, nei casi in cui i prodotti o i servizi offerti dal Proponente non siano compatibili con l’immagine o con la reputazione di GF e di Associazione Greencommerce.

  12. In fase di caricamento del Progetto, il Proponente sceglie uno dei seguenti modelli di crowdfunding:
    • MODELLO RICOMPENSA A TUTTI (Reward)
    • MODELLO DONAZIONE (Donation)
    • MODELLO MISTO A SOGLIE (Donation senza ricompensa entro una certa soglia, Reward solo a chi dona oltre la soglia definita)
    • RACCOLTA FONDI SEMPLICE

    In funzione del modello prescelto il Proponente sceglie il valore di denaro (di seguito Budget o Target o Goal, a seconda dei casi) che intende raccogliere e la durata o termine della raccolta tramite crowdfunding (di seguito Timing) eventuali beni o servizi con cui intende gratificare il donatore (Reward o ricompensa).

    La donazione minima consentita dalla piattaforma GF è di euro 5. Non esiste invece limite massimo.

    1. Adottando il MODELLO RICOMPENSA A TUTTI il Proponente offre ai Sostenitori delle ricompense esclusivamente in natura a fronte della donazione, potendo modulare il tipo di ricompensa fino ad un massimo equivalente al valore della donazione.
      In questo caso il Proponente deve indicare:

      1. Il nome e la tipologia del Progetto;
      2. la descrizione del Progetto;
      3. il “Budget” che intende raccogliere;
      4. l’eventuale “Target” intermedio;
      5. il “Timing” che non potrà essere modificato;
      6. le ricompense offerte ai Sostenitori, indicando la corrispondenza con eventuali soglie.
    2. Adottando il MODELLO DONAZIONE il Proponente non offre ricompense ma indica un “Goal”.

      In questo caso il Proponente deve indicare:

      1. Il nome e tipologia del Progetto;
      2. la descrizione del Progetto;
      3. il “Goal” che intende raccogliere:
      4. il “Timing” che non potrà essere modificato.

      Ove allo scadere del Timing il Goal non sia stato raggiunto, si applica il sistema TUTTO O NULLA (All-or-nothing) e il Proponente non ha diritto ad alcun versamento, pertanto le sottoscrizioni effettuate divengono inefficaci.
      Ove, invece, allo scadere del Timing il Goal sia stato raggiunto o superato, il Proponente ha diritto al versamento delle somme raccolte, al netto delle commissioni di pagamento applicate dal gestore dei servizi di pagamento (es. PayPal) e del fee riconosciuto alla piattaforma GF nella misura variabile tra il 3 e il 6% oltra IVA.
      Al momento della sottoscrizione il gestore dei servizi di pagamento, provvede alla verifica dell’esistenza dei fondi presso il Sostenitore, ma non all’addebito del suo conto né alla prenotazione della spesa. Ove il conto bancario del Sostenitore divenisse incapiente, non si provvederà all’accredito in favore del Proponente, né all’addebito di commissioni ad alcuno.

    3. Adottando il MODELLO MISTO A SOGLIE, il Proponente offre ai Sostenitori delle ricompense esclusivamente in natura solo a fronte di una donazione minima indicata, potendo modulare il tipo di ricompensa fino ad un massimo equivalente al valore di ciascuna delle donazioni ammesse al reward. Nel caso di donazioni inferiori alla soglia di reward non è prevista alcuna ricompensa.
      In questo caso il Proponente deve indicare:

      1. Il nome e la tipologia del Progetto;
      2. la descrizione del Progetto;
      3. il “Budget” che intende raccogliere;
      4. il “Timing” che non potrà essere modificato;
      5. le ricompense offerte ai Sostenitori a seconda delle soglie definite.

      Ove allo scadere del Timing il Budget non sia stato raggiunto, si applica il sistema TUTTO O NULLA (All-or-nothing) e il Proponente non ha diritto ad alcun versamento, pertanto le sottoscrizioni effettuate divengono inefficaci.
      Ove, invece, allo scadere del Timing il Budget sia stato raggiunto o superato, il Proponente ha diritto al versamento delle somme raccolte, al netto delle Commissioni di pagamento applicate dal gestore dei servizi di pagamento (es. PayPal) e del fee riconosciuto alla piattaforma Greenfunding nella misura variabile tra il 3 e il 6% oltra IVA.
      Al momento della sottoscrizione il gestore dei servizi di pagamento, provvede alla verifica dell’esistenza dei fondi presso il Sostenitore, ma non all’addebito del suo conto né alla prenotazione della spesa. Ove il conto bancario del Sostenitore divenisse incapiente, non si provvederà all’accredito in favore del Proponente, né all’addebito di commissioni ad alcuno.

    4. d. Adottando il MODELLO RACCOLTA FONDI il Proponente non offre ricompense e non indica un Budget né un Target né un Goal.
      In questo caso il Proponente deve unicamente indicare:

      1. Il nome e tipologia del Progetto;
      2. la descrizione del Progetto;
      3. il “Timing” che non potrà essere modificato.

      Il Proponente ha diritto al versamento progressivo delle somme raccolte, al netto delle commissioni di pagamento applicate dal gestore dei servizi di pagamento (es. PayPal) e del fee riconosciuto alla piattaforma Greenfunding nella misura del 6% oltra IVA.

    La durata delle campagne può estendersi da un minimo di 7 a un massimo di 270 giorni, indipendentemente dal modello scelto. Le campagne al di sotto dei 10.000 euro non possono avere una durata superiore ai 90 giorni.

In ciascuno dei quattro modelli, il Sostenitore provvede ad erogare il finanziamento mediante i servizi di pagamento offerti dal Gestore, tramite la propria piattaforma. In proposito, quindi, il Proponente esonera GF da ogni responsabilità al riguardo.
A fronte di ciascun versamento erogato, il gestore dei servizi di pagamento (es. PayPal) trattiene una commissione per la gestione del servizio di pagamento, conformemente alle proprie policy e alle proprie condizioni contrattuali. Pertanto il Proponente riceve le somme erogate dai sottoscrittori al netto di detta commissione.
Inoltre, il gestore dei servizi di pagamento provvede a trattenere anche il fee (commissione) variabile applicato da GF su ciascun versamento effettuato dai Sostenitori, e provvede a stornarlo in favore di GF. Il Proponente riceve pertanto le somme erogate dai sottoscrittori al netto della commissione dovuta al gestore dei servizi di pagamento e della commissione dovuta a GF.
Sia il gestore dei servizi di pagamento che GF emetteranno i dovuti documenti contabili relativi ai rispettivi incassi ed intestati al beneficiario del servizio, come previsto dalla legge.

A fronte dei contributi finanziari richiesti tramite il Progetto, il Proponente può offrire ai Sostenitori delle ricompense. Tali ricompense possono consistere in ricompense simboliche o emotive oppure in oggetti o servizi di valore comunque inferiore al contributo ricevuto. In nessun caso le ricompense possono consistere in denaro o in beni o servizi di cui all’art. 5.
L’offerta di ricompense rende il crowdfunding soggetto alla disciplina della donazione modale, indicata dall’art. 793 cod. civ.. pertanto il Proponente riconosce di essere tenuto all’adempimento dell’onere, cioè alla consegna della ricompensa, entro i limiti di valore della sottoscrizione in denaro ricevuta.
Il Progetto deve indicare chiaramente la tipologia e qualità indicativa della ricompensa; ove si tratti di capi d’abbigliamento deve indicare chiaramente taglie e colori disponibili.
Il Proponente si obbliga a fornire ricompense di qualità non inferiore a quella delle ricompense rappresentate ed offerte nel Progetto, e comunque a rispettare tutti gli impegni assunti nelle promesse concernenti le ricompense.
La promessa di ricompensa non deve essere ingannevole, pretestuosa, falsa o irrealizzabile.
Se non diversamente e chiaramente precisato nel Progetto, il Proponente si obbliga ad inviare prontamente al Sostenitore la ricompensa, o comunque a rispettare le scadenze pubblicate nel Progetto.
In alternativa alle ricompense, il Proponente può offrire tramite il Portale l’acquisto di un bene futuro, non ancora venuto ad esistenza, la cui messa in produzione dipenda dalla raccolta di un certo numero di ordini, specificamente indicato dal Proponente. Il raggiungimento di tale numero di ordini è dunque una condizione che sospende l’efficacia dell’offerta. Al verificarsi della condizione sospensiva, il Proponente deve procedere senza indugio all’esecuzione delle operazioni necessarie affinché il bene o servizio promesso venga ad esistenza.
Il Proponente si obbliga ad utilizzare tutte le somme raccolte tramite il Progetto alla realizzazione del bene o servizio offerto, potendo destinare ad altro fine solo quanto residuerà dopo aver soddisfatto tutti gli ordini ricevuti.

In deroga a quanto previsto dall’art. 1472 cod. civ., la proprietà sul bene proposto non si trasferisce al sottoscrittore nel momento in cui esso venga ad esistenza, ma nel momento in cui viene consegnato al Sostenitore nel domicilio indicato. Conseguentemente, fino alla consegna ogni rischio sul bene grava su Proponente e non sul Sostenitore.
Il Proponente si obbliga ad adottare con i Sostenitori le Condizioni Generali standard adottate da GF, presentate sul Portale. Eventuali condizioni contrattuali in deroga dovranno essere approvate da GF in forma scritta, salvo che si tratti di accordi ulteriori stipulati al di fuori del Portale, senza nessun coinvolgimento da parte di GF.
GF si riserva di modificare i servizi o le condizioni alle quali essi sono resi con preavviso di almeno quindici giorni.
Il Proponente prende atto del fatto che la raccolta di capitale di rischio (c.d. Equity Crowdfunding) è sottoposta ad una specifica regolamentazione e che allo stato attuale non è possibile utilizzare GF per detta forma di capitalizzazione.
Laddove il Progetto comporti adempimenti contabili, fiscali e amministrativi inerenti le sottoscrizioni ricevute, la fatturazione di beni o servizi o qualsiasi altro profilo, questi sono di esclusiva competenza e responsabilità del Proponente, che pertanto provvederà tempestivamente a fatturazioni, dichiarazioni, certificazioni e quant’altro previsto dalla normativa vigente. GF provvederà alla fatturazione delle proprie prestazioni.
GF si obbliga ad inserzionare sul proprio sito web il Progetto in condizioni di parità di trattamento con gli altri Progetti che acquistino la stessa classe e tipologia di servizi.
GF si riserva il diritto di modificare, senza preavviso, lay out, grafica, dimensioni, colori del Portale e delle pagine nelle quali viene presentato il Progetto. Si riserva inoltre di inserire, aggiungere, modificare e comunque gestire del tutto liberamente gli spazi di dette pagine, aggiungendo, levando, sovrapponendo informazioni, comunicazioni e comunque qualsiasi contenuto ritenesse opportuno.
Il Proponente rimane proprietario esclusivo di quanto utilizzato per pubblicare e promuovere il progetto sul Portale (immagini, video elaborazioni ecc.). GF potrà utilizzare nella propria attività le informazioni ed i dati relativi alla campagna di crowdfunding nonché le notizie pubblicate, eventualmente mantenendole a disposizione della community.
Il presente contratto è sottoposto alla giurisdizione Italiana.

TERMINI E CONDIZIONI PER CHI SOSTIENE UN PROGETTO

  1. Questo contratto contiene termini e condizioni contrattuali concernenti l’adesione al Progetto di crowdfunding (di seguito Progetto) presentato su http://www.greenfunding.it. Questo contratto viene stipulato tra il Sostenitore, cioè colui che decide di sostenere finanziariamente il Progetto, e il Proponente, colui che ha proposto il progetto; il contratto viene stipulato all’atto dell’erogazione del sostegno finanziario mediante l’adesione al Progetto. L’Associazione Greencommerce, che gestisce il portale “Greenfunding”, è estranea al presente contratto, limitandosi ad agevolare le condizioni per il contatto tra le Parti.
  2. Il contratto tra il Sostenitore e il Proponente si completa con il versamento di un contributo in favore del Progetto ed è soggetto ai seguenti termini e condizioni.
  3. Prima della conclusione del contratto, il Sostenitore ha ricevuto in modo chiaro e comprensibile le seguenti informazioni, contenute tutte nel Progetto pubblicato:
    1. identità ed indirizzo del Proponente (nome, ragione sociale, indirizzo, numero di partita IVA o codice fiscale o equivalente, e-mail);
    2. nome identificativo e caratteristiche del Progetto
    3. eventuale valore di denaro che il Proponente intende raccogliere (c.d. Budget o Target o Goal)
    4. durata o termine della raccolta (c.d. Timing);
    5. eventuale ricompensa o bene o servizio offerto ai Sostenitori.
    6. nei soli casi di ordine di un bene o di un servizio offerto in cambio del finanziamento, il suo prezzo comprese tutte le tasse e le imposte e le eventuali spese di consegna del bene o del servizio offerto in cambio del finanziamento;
    7. modalità del pagamento, della consegna del bene o della prestazione del servizio e di ogni altra forma di esecuzione del contratto;
    8. eventuale esistenza del diritto di recesso o di esclusione dello stesso, ai sensi dell’articolo 55, comma 2, del Codice del Consumo, nonché le relative modalità e i tempi di restituzione o di ritiro del bene;
    9. durata minima del contratto in caso di contratti per la fornitura di prodotti o la prestazione di servizi ad esecuzione continuata o periodica.
  4. Il rapporto contrattuale si può qualificare secondo uno dei seguenti schemi giuridici, a seconda del contenuto del Progetto:
    1. donazione di modico valore, in considerazione delle condizioni economiche del donante;
    2. donazione modale, di modico valore, in considerazione delle condizioni economiche del donante, ove il Proponente si assuma l’onere di attribuire al Sostenitore una ricompensa;
    3. compravendita di bene o servizio futuro, ove il Proponente abbia proposto un bene o un servizio a fronte del finanziamento ricevuto.
  5. Il Proponente dichiara e garantisce di aver accuratamente e diligentemente verificato la fattibilità e sostenibilità economica del Progetto e si obbliga a destinare tutti i fondi ricevuti dai Sostenitori, al netto delle commissioni pagate, esclusivamente per la realizzazione del Progetto e ad operare in buona fede per la miglior esecuzione di quanto programmato.
  6. Il Proponente si obbliga ad erogare le prestazioni promesse in favore dei Sostenitori nei tempi indicati nel Progetto, e comunque si obbliga a fornire la ricompensa, il bene o il servizio promesso ai Sostenitori di qualità e caratteristiche non inferiori a quanto indicato nel Progetto.
  7. Il Sostenitore non dovrà sostenere alcun costo ulteriore rispetto al contributo versato, che quindi include le eventuali spese di spedizione di quanto promesso dal Proponente a fronte del contributo.
  8. Per le campagne reward based il pagamento effettuato ha il valore di “best effort”, in caso di mancato raggiungimento della campagna o per qualsiasi altro fattore che comporterà il fallimento dell’obiettivo il cosiddetto reward andrà a decadere.
  9. Il Sostenitore ha diritto di recedere dal Contratto secondo le norme del Codice del Consumo, salvo ove il contratto abbia ad oggetto i beni e servizi indicati dall’art. 55 del codice del consumo, ed in particolare:
    1. generi alimentari, bevande;
    2. servizi relativi all’alloggio, ai trasporti, alla ristorazione, al tempo libero, per una data determinata o un periodo prestabilito.
    3. servizi la cui esecuzione sia iniziata, con l’accordo del consumatore, prima della scadenza del termine per il recesso;
    4. beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati o che, per loro natura, non possono essere rispediti o rischiano di deteriorarsi o alterarsi rapidamente;
    5. prodotti audiovisivi o software informatici sigillati, aperti dal consumatore;
    6. giornali, periodici e riviste.
  10. Ogni richiesta concernente le obbligazioni del Proponente e i diritti del Sostenitore basata sul Codice del Consumo dovrà essere rivolta direttamente al Proponente.
  11. Tutta la documentazione contrattuale inerente il rapporto sarà conservata dal Proponente in forma elettronica. I dati del Sostenitore, trasmessi al Proponente in formato elettronico al momento della conclusione del contratto, potranno essere modificati o aggiornati scrivendo all’indirizzo e-mail del Proponente. Il Proponente si obbliga al trattamento dei dati personali del Sostenitore in conformità alla normativa vigente.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Questa informativa viene resa ai sensi dell’art 13 del D.Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni integrazioni (Codice della Privacy) a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.greenfunding.it (di seguito anche GF). L’informativa è resa solo per il sito GF e non anche per altri siti web di competenza di terzi, eventualmente consultabili tramite link.

I dati personali forniti per iscriversi ed utilizzare GF sono oggetto di trattamento nel rispetto della disciplina vigente e del Codice della Privacy. Tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dell’utente. I dati raccolti saranno utilizzati da Associazione Greencommerce esclusivamente per le finalità qui di seguito elencate:

  • svolgimento, gestione ed esecuzione dei Servizi offerti da Associazione Greencommerce agli utenti registrati sul sito GF;
  • pubblicazione su GF e gestione dei contenuti (documenti, informazioni, immagini, video, ecc.) che gli utenti decideranno volontariamente di inserire nello spazio web appositamente predisposto;
  • gestione di eventuali reclami e contenziosi;
  • adempimento degli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle Autorità di vigilanza.

L’utente è libero di prestare o meno il consenso al trattamento dei dati personali richiesti; tuttavia in caso negativo GF non potrà erogare i servizi richiesti.
Associazione Greencommerce non comunicherà a terzi i dati personali che saranno forniti dall’utente, come ad esempio il nome o l’indirizzo, a nessun ente o società terza. Al sol fine di erogare i servizi richiesti, i dati forniti potranno essere comunicati esclusivamente a:

  • società incaricate di attività di revisione e controllo;
  • dipendenti, consulenti e collaboratori di Associazione Greencommerce;
  • autori dei progetti di crowdfunding pubblicati su GF;
  • società che gestiscono servizi di pagamento.

Tutte le informazioni raccolte sono protette da un sistema di Password (parola-chiave) e e-mail, nel pieno rispetto di quanto richiesto dal Codice della privacy.

In qualsiasi momento l’utente ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei suoi dati personali e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione, l’aggiornamento, oppure la rettificazione, la cancellazione o il blocco.
Le richieste possono essere effettuate utilizzando l’apposita interfaccia web o secondo le modalità previste dall’art.8 del Codice della Privacy al Titolare del trattamento a mezzo lettera raccomandata A/R.

Per richiedere la cancellazione dei dati, l’utente può inviare un’email all’indirizzo info@greenfunding.it riportando l’email per cui si richiede la cancellazione da Greenfunding.

Il trattamento dei dati avrà luogo presso la sede di Associazione Greencommerce e questi saranno curati solo da personale tecnico dell’Associazione, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.

I sistemi informatici e le procedure software di GF acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione.

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito e la partecipazione ai forum di discussione comporta sempre l’acquisizione dell’indirizzo del mittente, nonché degli eventuali altri dati personali.

È vietato inserire, nello spazio web messo a disposizione, dati sensibili e giudiziari (ai sensi del Codice della Privacy) e contenuti raffiguranti minori di età senza l’autorizzazione di chi esercita su di loro la potestà e, comunque, dati personali di terzi in assenza della necessaria autorizzazione alla relativa diffusione on-line.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Il trattamento dei dati avviene utilizzando strumenti manuali, informatici o telematici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Il Titolare del trattamento è Associazione Greencommerce, che ha sede in Torino, Corso Vittorio Emanuele II n.25, 10125, Codice Fiscale 97734650019 e Partita IVA 10393940019.